Blog

  1. L'UE rifiuta l'accordo volontario sull'imaging

    breaking_news

    È ora di porre fine al modello "prendi, crea, rompi e butta via" poiché la Commissione europea pubblica il piano di lavoro per la progettazione ecocompatibile e l'etichettatura energetica 2022-2024 e rifiuta l'accordo volontario degli OEM per l'imaging.

    Il piano di lavoro ha confermato la valutazione della Commissione secondo cui la presentazione dell'Accordo Volontario riveduta proposta dai rappresentanti dell'OEM e dell'aftermarket non raggiungerebbe gli obiettivi considerati nel Piano d'azione per l'economia circolare (CEAP) e non può essere considerata conforme alle linee guida in merito al possibile riutilizzo di materiali di consumo e la Commissione avvierà la preparazione di misure regolamentari per questo gruppo di prodotti.

    La Commissione propone nuove regole per rendere quasi tutti i beni fisici sul mercato dell'UE più rispettosi dell'ambiente, circolari ed efficienti dal punto di vista energetico durante l'intero ciclo di vita, dalla fase di progettazione fino all'...

    Leggi di piu' »
  2. Al Parlamento europeo via libera alla risoluzione che spinge sul diritto alla riparazione

    Diritto alla riparazione

    Attraverso il Comitato per il Mercato Interno e a Protezione dei Consumatori, il Parlamento europeo ha suggerito alla Commissione alcune proposte per migliorare il disegno di legge sul diritto alla riparazione. Entro il 30 marzo inoltre dovrebbe entrare in vigore la Sustainable Product Initiative.

    “Il diritto alla riparazione significa prodotti più durevoli e riparabili, e le pratiche commerciali che limitano questo diritto potrebbero essere considerate sleali”: così la commissione per il Mercato Interno e a Protezione dei Consumatori (IMCO) del Parlamento europeo si è espresso dopo l’approvazione della risoluzione sul diritto alla riparazione.

    “Riparare prodotti rotti o danneggiati significa risparmiare denaro, energia e risorse – ha dichiarato Anna Cavazzini, presidente della commissione IMCO –. Il diritto alla riparazione diventa più che mai es...

    Leggi di piu' »
  3. ❗️Canon, che beffa. Il DRM delle cartucce le si rivolta contro❗️

    ❗️Canon, che beffa. Il DRM delle cartucce le si rivolta contro❗️

    Canon è stata costretta per la crisi dei processori a mettere in vendita toner senza il chip che stabilisce che la cartuccia è originale.  

    La crisi dei processori colpisce anche le cartucce per le stampanti. Canon, infatti, è stata costretta a vendere toner privi di quel processore posizionato all’interno della cartuccia stessa che viene usato per verificare che la cartuccia sia originale prodotta da Canon e non sia invece un prodotto venduto da terzi.  

    C'è da dire che il “DRM” delle cartucce delle stampanti, nel caso di Canon, non altera in alcun modo il comportamento della stampante se si trova di fronte ad una cartuccia che viene ritenuta non originale: la stampante continua a stampare senza alcun problema.

    Tuttavia l'assenza di tale chip potrebbe portare ad un dato errato di lettura del toner residuo, e soprattutto comporta un fastidioso avviso nel pannello driver che avvisa l’utente ad ogni stampa che quella cartuccia non è originale.  ...

    Leggi di piu' »
  4. Il modello "Rasoio-Lametta" applicato alle cartucce delle stampanti inkjet......

    Il modello "Rasoio-Lametta" applicato alle cartucce delle stampanti inkjet......

    Il modello "Rasoio-Lametta" applicato alle cartucce delle stampanti inkjet......  

    Cosa sarà mai questo modello commerciale? Ebbene, è quello che tante note aziende - non solo produttrici di stampanti, ma anche ad esempio di ben noti rasoi o di caffè - attuano da tempo, per garantirsi un florido mercato di cartucce (o lamette, o capsule) obbligando il consumatore ad acquistare solo quelle "originali". È proprio da queste strategie che nasce il nome del modello!  

    Tutto ciò vi fa tornare certamente alla mente grandi nomi come HP, Canon ed altri, giusto? In effetti, le azioni intraprese da tali aziende per imporre i propri consumabili a discapito dei prodotti "compatibili", sono particolarmente aggressive, fino al punto - ad esempio - di inserire dei chip di riconoscimento nelle cartucce in modo da impedirne l'uso se "non originali".  

    Ben nota è la vicenda degli aggiornamenti di sicurezza fatti installare da HP ai possessori di sue stampanti nel marzo...

    Leggi di piu' »
  5. S.E.A. Group festeggia la Giornata Mondiale per l'Ambiente

    S.E.A. Group festeggia la Giornata Mondiale per l'Ambiente

    S.E.A. Group festeggia a buon titolo la Giornata Mondiale per l'Ambiente, poiché la sua missione ed il suo impegno costante sono da sempre la sostenibilità ed il rispetto dell'ambiente.

    Ecco perché S.E.A. Group ha scelto con orgoglio come suo motto: "... per un mondo sempre più GREEN"!

    #sustainability #sustainabledevelopment #nature #environment #ecofriendly #circulareconomy #climatechange #worldenvironmentday #recycle #toner #ink #inkjet #inkjetprint #laserprint #freetech #seagroup...

    Leggi di piu' »
  6. Stampa domestica in forte crescita, il lavoro a distanza è destinato a durare

    Stampa domestica in forte crescita, il lavoro a distanza è destinato a durare

    Secondo la ricerca "Home Printing Trends 2021: Tendenze ed opportunità nell'era del lavoro a distanza" di Quocirca, la maggior parte dei lavoratori afferma che non tornerà in ufficio a tempo pieno, per cui esiste un'enorme opportunità di crescita per il mercato della stampa domestica.

    La ricerca, condotta tra 455 dipendenti che lavorano da casa con sede nel Regno Unito e negli Stati Uniti, mostra che il lavoro a distanza e ibrido è destinato a durare, poiché i lavoratori a domicilio continuano a segnalare un miglioramento della produttività, con il 70% che si aspetta di lavorare completamente o parzialmente da casa, d'ora in poi.

    Ecco i risultati in sintesi:
    · L'87% degli ex impiegati afferma di essere ugualmente o più produttivo quando lavora da casa.
    · Il 70% non si aspetta di tornare in ufficio a tempo pieno. Di questi il ​​18% prevede di lavorare interamente da casa; il 52% lavorerà in modo flessibile tra casa e uffici...

    Leggi di piu' »
  7. HP chiuderà la sua fabbrica di cartucce d'inchiostro a Porto Rico nel 2022, con la perdita di 400 posti di lavoro

    HP chiuderà la sua fabbrica di cartucce d'inchiostro a Porto Rico nel 2022, con la perdita di 400 posti di lavoro
    Hewlett Packard (HP) ha annunciato la chiusura del suo stabilimento in Aguadilla (Porto Rico), che avverrà nel 2022.
    Tale decisione causerà la perdita di 400 posti di lavoro.

    HP trasferirà le sue attività di produzione negli Stati Uniti e in altre parti del mondo, inclusa Singapore.
    La chiusura inizierà a novembre di quest'anno e si concluderà nel 2022: dei 400 posti di lavoro persi, 150 sono dipendenti HP e 250 sono appaltatori.

    "Non c'è dubbio che questo annuncio sia un duro colpo per la malconcia situazione economica del Paese, ancor più per il nord-ovest. Le decisioni aziendali come questa non vengono prese dall'oggi al domani, sono decisioni pianificate, deve esserne data co
    ...
    Leggi di piu' »
  8. Altroconsumo contro HP

    Altroconsumo contro HP

    Nuovi problemi per HP in riferimento alla sua politica di blocco delle cartucce compatibili sui propri prodotti!

    L’associazione italiana Altroconsumo ha annunciato di aver intrapreso un’azione nei confronti di HP, in collaborazione con i partner europei di Euroconsumers.
    Ancora una volta, il problema è quello di un aggiornamento firmware che non permette l'utilizzo di cartucce compatibili su stampanti HP. Tale strategia è ritenuta nociva per consumatori e ambiente.
    Il comunicato recita: "HP, fin dal 2016, ha infatti sempre promosso la possibilità per i suoi clienti di utilizzare cartucce di altri brand e/o ricondizionate all’interno delle sue stampanti" ma, "a seguito di un update del firmware, i consumatori hanno ricevuto delle notifiche di malfunzionamento della stampante al momento dell’installazione di cartucce di brand terzi", pertanto l'utente deve "comprare delle cartucce HP o cambiare direttamen...

    Leggi di piu' »
Pagina